Sommelier

Diana Zerilli, la moglie, e’ una Sommelier che e’ passata dal ruolo di imprenditrice nel campo delle Risorse Umane, esperienza professionale maturata accanto al padre Imprenditore ed Autore di libri sulla gestione del Personale editi da Franco Angeli, a quello dell’advertising dell’enogastronomia in Italia ed all’estero, creando eventi ad hoc in Italia, New York, Svizzera, Hong Kong. Ha origini nobiliari che non ama sbandierare. Dice di se stessa: Amo parlare di vino, insegnarlo, descriverlo, ed amo suscitare emozione quando ne descrivo gli aromi ed i profumi, studiare le materie prime, visitare le cantine, creare abbinamenti vino/cibo. Il 4 luglio 2020 ha ricevuto il diploma di Maitre Sommelier del Bailage di Milano della Chaine de Rotisseurs. Ad ottobre ci sara’ la cerimonia di intronizzazione a Lucca, all’interno del Grand Chapitre.
Come è diventata Maitre Sommelier? Il 4 luglio 2019 il Presidente del Baillage di Milano, Giovanni Manetta, ha organizzato una degustazione di salumi e formaggi in enoteca abbinati a 4 tipologie di vini. Sono rimasti colpiti dalla sua professionalita’ e competenza, e le hanno chiesto se ero interessata a diventare maitre sommelier. Ovviamente si’. Una grande soddisfazione professionale.